CANTARE A CAPPELLA: ALL I WANT FOR CHRISTMAS IS YOU

E siamo quasi a Natale! Ding Ding Ding!!  

Quale occasione migliore per cantare, anzi, direi che non se ne può fare a meno! Così, mi sono messa in moto per realizzare qualcosa di veramente speciale sul tema... e insieme al mio fedele compagno di vita e di musica, il Maestro Danilo Ballo, abbiamo pensato di realizzare una versione a cappella di una delle canzoni di Natale più amate: "All I want for Christmas is you" di Mariah Carey.   

Cantare "a cappella" (o “acapella" per gli anglofoni) significa usare solo le voci, quindi realizzare un arrangiamento vocale che faccia da base alla voce solista. Un’esperienza da provare per ogni cantante, veramente unica!  

Se vuoi approfondire l'argomento, ne parlo nel mio Post Cantare a Cappella: Cosa Significa e Come Farlo da Star. E' un buon punto da cui iniziare e mette in luce gli elementi con cui un cantante deve confrontarsi quando si parla di "solo voci".

La sensazione di tenere una canzone intera in piedi solo con le voci, usando i suoni per simulare tanti strumenti diversi è veramente molto emozionante e ti fa capire quanto lo strumento voce sia incredibilmente versatile e completo.   

Ovviamente è un lavoro creativo di riadattamento dell’intera canzone e mette anche a dura prova l’intonazione, che deve essere perfetta perché tutto funzioni armonicamente bene.  

Abbiamo usato anche i clap (...in parole povere battere le mani...) e un tamburello di recupero per simulare i famosi campanellini natalizi 😉

Con questo video arrivano anche gli auguri, di cuore come sempre, a chi mi legge, mi segue e mi sostiene, come te 🙂 

E poi per finire... facciamoci una bella cantata! Ecco la base a cappella che abbiamo realizzato per questo video... il mio piccolo regalo perché tu possa esprimerti da solista e protagonista in questo sfavillante Natale!

Un abbraccio fortissimo! 

firmalittle-150x50

4 commenti su “CANTARE A CAPPELLA: ALL I WANT FOR CHRISTMAS IS YOU

  1. Versione entusiasmante!
    Davvero complimenti a te ed al tuo compagno… bravissimi!
    Da batterista, ho apprezzato parecchio i campi di ritmica nell’arrangiamento.
    Tanti Auguri “sentiti”, di cuore, ad ambedue e che le Buone Feste, siano con voi 🙂

    Marco Casadei

  2. A me verrà senz’altro più somigliante a Mario Biondi…. Visto anche la somiglianza somatica… Ma tu sei fantastica!!!
    Grazie mille e buone feste anche a voi!!!
    Giovanni Ferrario

    Questo messaggio veniva prima, ma non è partito… Scusa ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *